Il volto materno dell’Amore

Continuiamo a far memoria della nostra sorella Monica Loyarte, una donna chiamata e consegnata all’amore. Ella era cosciente che la paura poteva essere il nemico dell’amore, e per questo decise di donarsi totalmente per “dare un volto materno all’amore di Dio” (Costituzioni delle Domenicane di S. Caterina da Siena, n. 72),  impegnandosi con ogni persona che incontrava e che lei stessa andava a cercare, anche al di là delle frontiere…

Dammi la grazia, Signore, di PROMUOVERE, lì dove devo lavorare, la giustizia, la solidarietà, la condivisione con quelli che più hanno bisogno, il rispetto per tutti gli uomini, soprattutto per quelli più emarginati.

Che tutti quelli che si avvicinano a noi si impegnino a costruire una società nuova, insieme a noi che dobbiamo essere le Prime!

Dammi la grazia di essere voce di quelli che non hanno voce!

Signore, dal momento che mi hai liberato per ora dal bisogno di piangere, lascia che io consoli quelli che soffrono.

Insegnami ad accompagnare il popolo nel suo cammino verso di Te, preoccupandomi dei suoi bisogni e aiutandolo innanzitutto ad avvicinarmi ogni giorno di più a Te.

Che sia un’autentica e felice testimone del tuo Regno perché gli uomini al vedere le mie opere riconoscano il Padre che Tu ci hai rivelato.

Aiutami, Signore, a dar vita a tutti quelli che mi avvicinano, e fa’ che mi preoccupi dei loro bisogni…”

(dal alcuni scritti di Suor Monica)

17 marzo 2019

 

Salva Stampa Esci Home