Stralci della lettera che sr Elvira, Priora generale, ha inviato alla Congregazione in occasione del Natale

Certamente avete ascoltato tante volte dire da una o più persone che vi vogliono bene: “Quando posso vederti? Quando posso stare un po’ con te? Quando posso venire a trovarti? Ho voglia di stare con te, di passare un po’ di tempo con te, parlando e condividendo”. A volte si organizzano viaggi, si cambiano programmi, si fanno anche grandi sacrifici per poter andare a incontrare le persone che amiamo.

Sono convinta che ciascuna/o di noi può raccontare tante storie belle, toccanti, commoventi, su questo tema. Personalmente, ricordo la gioia di papà e mamma quando tornavo a casa per alcuni giorni, i primi anni che ero in convento. Stare insieme dopo tanto tempo che non ci vedevamo, raccontarci molte cose, semplicemente essere insieme, era un meraviglioso dono, un tempo magnifico, era la felicità!

Il Natale, miei cari è una di queste storie, anzi è l’avventura più intensa e più bella a questo proposito che si possa raccontare di tutta la storia dell’umanità. Il nostro Dio, che è Amore, ha deciso “nel consiglio della Trinità”, come dice Caterina, di farsi uno di noi, di prendere un corpo come il nostro, di scendere dal Cielo, proprio PER VENIRE A TROVARCI, per stare con noi, per parlare con noi, per ascoltarci, per renderci felici.

Per questo, in un tempo storico definito, dopo anni di attesa e di invocazione, in un luogo ben preciso, nascendo da una Mamma come ogni bambino, “Il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi”. E’ venuto a trovarci perché ci ama, perché mi ama, e non poteva più aspettare senza essere con noi, in mezzo a noi, con me. Non poteva non incontrarci, non incontrarmi … l’attesa era compiuta … E una volta venuto, ci ha dimostrato tutto il Suo amore fino a morire per noi, per me, ci ha guariti e ci ha resi nuove creature …

E poi, sorpresa! … non è più andato via … è rimasto con noi, con me! Non lo vediamo fisicamente, ma Lui ha deciso di rimanere con noi, perché l’amore vince ogni lontananza e ogni distacco, in modi speciali e differenti … L’Amore riesce sempre a trovare un modo per superare difficoltà e distanze …

Lui ABITA, da quella volta, tra noi e in ognuno di noi! Abita nell’Eucaristia, abita nella Sua Parola, abita in ogni fratello, sorella, specie se povero e bisognoso, abita dentro di me, perché “santo è il tempio di Dio che siete voi” dice Paolo.

Carissimi, non c’è altro da dire per questo Natale, c’è solo da contemplare e da esultare di gioia, nella gratitudine e nella lode, perché Lui è venuto! Da quel viaggio, che Gesù ha fatto un giorno per venire a trovarci, scendendo dal Cielo nel grembo di Maria, la storia è cambiata completamente: Colui che ci ama è con noi, ora, oggi, sempre!

Ma in ogni situazione, in ogni Natale, Lui, il Signore Gesù, anche se è sempre con noi, ha qualcosa di speciale, di nuovo, da dire ad ognuna/o di noi. Che cosa sta dicendo a te, solo per te, in questo Natale, nella situazione in cui ti trovi a vivere? … Ascoltalo e capirai

Sr Elvira Bonacorsi, Priora generale

25 dicembre 2018

Un messaggio-video dalla comunità del governo generale

 

Salva Stampa Esci Home